Nuova versione SLpct 1.8.0

Da lunedì 20 novembre sarà disponibile la nuova versione di SLpct, la 1.8.0, contenente le seguenti implementazioni:

– Aggiunto supporto per la firma grafica PADES.
– Migliorato JCEPFInst per supportare JRE 8_151 (e probabilmente anche le successive versioni di java): pertanto è stato risolto l’errore che si è presentato di recente a seguito dell’aggiornamento di Java.
– Allegato ricevuta di pagamento telematica: adesso deve essere mantenuta l’estensione .p7m .
– Tutti gli applicativi sono stati firmati da Evoluzioni Software per migliorare le sicurezze e i controlli dell’antivirus.
– Nell’atto RicorsoDecretoIngiuntivo impostata dicitura piu’ chiara al campo relativo all’importo richiesto.
– Aggiunti protocolli https per migliorare le sicurezze ed i controlli antivirus. Da File/Impostazioni è possibile disabilitare il download in https in caso di problemi di SSL.

Per il download si consiglia vivamente di utilizzare ESCLUSIVAMENTE il link ufficiale

Annunci

Configurazione della Firma interna in Mac per SLpct

Per il funzionamento della firma “interna” in Mac Os è necessario individuare il corretto percorso della .dylib associata al proprio dispositivo di firma digitale.
I percorsi presenti in SLpct nel menu a tendina sono infatti solo alcuni proposti ma non esauriscono tutte le possibilità; il programma ne propone solo alcuni perchè, in base al dispositivo di firma, il file di libreria può essere localizzato in percorsi diversi.
Si dovrà quindi in primo luogo individuare con il Finder dove si trova questo file di libreria: si tratta di un file che inizia con libbit4 e che ha estensione .dylib: in genere si chiama libbit4xpki.dylib ma potrebbe anche esserci una i oppure una o dopo il 4.

Se il dispositivo di firma è una chiavetta con memoria di massa molto probabilmente il file è presente nel dispositivo stesso. Si provi a cercare il file nel programma di firma presente sulla chiavetta: cerchi il nome del programma di firma (tipo Dike,ArubaSign, FirmaCerta o altro), ci si clicchi sopra con tasto destro del mouse e si selezioni la voce “Mosta contenuto pacchetto”; qui dovrebbe trovarsi la cartella Contents; dentro questa cartella il file “libbit4…” potrebbe essere nella cartella Resources oppure in una cartella che si chiama p11 o anche in un’altra.
Una volta individuato il file si riporti in SLpct il percorso preciso facendo attenzione a rispettare le maiuscole e le minuscole.

Se il file di libreria si trova nella chiavetta il percorso dovrebbe iniziare con la dicitura /Volumes seguita dal nome della chiavetta e poi dal nome del programma di firma aggiungendo .app come segue per esempio:

/Volumes/BUSINESSKEY/Dike.app/Contents/p11/libbit4xpki.dylib

/Volumes/BUSINESSKEY/Dike.app/Resources/p11/libbit4xpki.dylib

Se il file di libreria si trova nel Mac il percorso inizia con la dicitura /Applications seguita dal nome del programma di firma aggiungendo .app come segue per esempio:

/Applications /Dike.app/Contents/p11/libbit4xpki.dylib

/Applications /Dike.app/Contents/Resources/libbit4xpki.dylib

Una volta trovato dove si trova il file andrà riportato nel campo sopra il PIN il percorso preciso facendo attenzione a maiuscole e minuscole.

Configurazione_Mac1

Alla scoperta dell’archivio di giurisprudenza di merito di SLpw: gli operatori logici booleani

Avvocati Telematici

E’ noto che tra i servizi messi a disposizione dal Ministero della Giustizia si annovera quello dell’archivio della giurisprudenza di merito, che raccoglie il testo integrale dei provvedimenti che i Magistrati ritengono meritevoli di pubblicazione e contrassegnano, pertanto, con l’apposito flag all’atto del relativo deposito telematico.  Nelle intenzioni, tale servizio – disponibile ovviamente soltanto previa autenticazione con certificato digitale – è destinato a consentire agli operatori la previa conoscenza degli orientamenti dei vari uffici giudiziari in funzione deflattiva dei giudizi.

SLpw di Evoluzioni Software consente oggi di accedere anche a tale servizio.

Le modalità d’uso sono piuttosto intuitive e sono descritte nelle maschere che seguono.

Va anzitutto inserita la smart card nell’apposito lettore o il token contenente i certificati di firma e di autenticazione nel pc in uso. Dalla maschera principale si accede all’apposita funzione cliccando su “Archivio Giurisprudenziale“:

1.jpg

Selezionato il “ruolo: Avvocato-Delegato” e l’Ufficio giudiziario, non resta…

View original post 214 altre parole

Errore: Key invalid in message. E’ probabile che non siano correttamente installati nel runtime di java (JRE)

In seguito all’ultimo aggiornamento di Java per Windows è possibile che in fase di creazione della busta con SLpct si riceva l’ errore key invalid in message.

Il problema dipende dalla diversa struttura delle directory dell’instalalzione di Java. Per risolvere il problema è sufficiente eseguire come amministratore il file SetupJCEPF.exe che si trova C:\Program Files (x86)\Evoluzioni Software\SLpct\JCEPFInst\ o comunque nella directory in cui è installato SLpct

Al termine riavviare il redattore e il problema dovrebbe scomparire. E’ completamente inutile reinstallare Java

msg_error_JCE

 

SLpw: nuova versione con la ricerca integrata dell’Archivio Giurisprudenziale

La nuova versione del programma sempre più fortemente integratata con il redattore gratuito SLpct, contiene gli applicativi che permettono la consultazione multiufficio dei registri informatici di cancelleria e la preparazione delle notifiche via pec, relata inclusa e con le attestazioni di conformità automatizzate, prelevando dati e documenti anche direttamente dai fascicoli informatici, sia come copia che come duplicato. A ciò, novità assoluta di questa nuova versione, la ricerca giurisprudenziale. E’ possibile provare gratuitamente il software per 15 gg. previa registrazione https://www.slpct.it/slpw
Per gli iscritti alla pagina è disponibile il codice sconto SLPCT_FB da inserire all’atto dell’acquisto

giursipr

 

SLpct rilevato come minaccia

Negli ultimi tempi sono giunte segnalazioni da parte di alcuni utenti riguardo l’impossibilità di installare SLpct. L’eseguibile viene infatti, in alcune versioni di Windows 10, rilevato come minaccia grave com visibile nell’immagine che segue

SLPCT_AV

Si tratta di un falso allarme, che tuttavia rende impossibile l’installazione del prodotto. Al momento l’unica soluzione è disabilitare TEMPORANEAMENTE Windows Defender in fase di download ed installazione di SLpct. Ricordo che l’unico link aggiornato ed ufficiale è questo , consiglio di evitare altre fonti non garantite.

Clipboard01

Evoluzioni Software sta risolvendo il problema, e in breve tempo non dovrebbe più presentarsi. Ribadisco che non si tratta di un Virus ma solo di un falso positivo.

 

Mini rassegna di Software utili

images

Breve rassegna aggiornata di software gratuiti, a supporto in particolare alla professione forense, ormai in gran parte telematizzata che Vi piaccia o meno

Impossibile non iniziare con Apps Avvocati anche se non credo ci sia qualcuno che non lo conosca ancora. Per sapere cosa fa, la risposta è: praticamente tutto. Sarebbe ora che  un monumentino a Claudio De Stasio lo faceste

SLnir il software gratuito ed aggiornato per la creazione della Nota di Iscrizione a Ruolo ancora indispensabile per i GdP e per le iscrizioni cartacee nei Tribunali e nelle Corti di Appello (però adesso basta!). Disponibile anche la versione per Mac Os. Qui dovete ringraziare la FIIF.

I Love PDF un sito ancora completamente gratuito, in cui sono presenti tutte le utility necessarie per la gestione dei PDF: del tipo stringi, converti dividi et impera. Purtroppo SmallPdf è ora limitato a due file al giorno, ma questo è un ottimo sostituto.

Thunderbird ThunderPec e ImportExportTools, quasi indispensabili per una gestione decente delle PEC. Tanto prima o poi dovrete smettere di usare solo la WebMail.

NAPS2 interessante software per la gestione delle scansioni, se opportunamente configurato diventa uno strumento molto potente, sicuramente migliore dei software nativi delle stampanti per la gestione delle scansioni

I vari programmi per la firma digitale, più o meno rompono tutti un po’ (qualcuno di più, non faccio nomi), ma sono indispensabili ed è comunque consigliabile averli installati sul PC invece di avviarli sempre dalla “pennetta” Dike ArubaSign Firmacerta

AdwCleaner non è un antivirus e non si installa nel PC, serve a dare una ripulita alle schifezze che dopo un po’, inevitabilmente, si annidano nei vari browser. Non è affatto invasivo contrariamente ad altri spyware et similia.

7zip valida alternativa opensource ai vari WinZip e Winrar. Molto potente ed utilizzabile anche da linea di comando

SLpct dovevo metterlo. Il redattore atti gratuito, da tenere comunque di riserva anche per chi usa altri software più completi

LibreOffice ovvero l’alternativa opensource a MS Office

 

Documento XML non valido: L'elemento 'at:codiceFiscale' non deve avere attributi., sono necessarie verifiche tecniche da parte dell'ufficio ricevente

Nel caso non si sia installata la versione aggiornata di SLpct, (attualmente la 1.7.0) , è molto probabile che si riceverà questo errore nella terza ricevuta (Esito Controlli Automatici) quando si deposita una Comparsa di Costituzione.

Fortunatamente non si tratta di un errore FATAL, dunque è acquisibile dalla Cancelleria ma il consiglio è di utilizzare sempre l’ultima versione disponibile del redattore per evitare inconvenienti.

Per verificare la versione utilizzata è sufficiente avviare il programma e leggere quanto riportato in alto a sinistra della finestra

versione

Il redattore avvisa quando sono presenti nuove versioni, ma è comunque possibile scaricare l’ultima versione dal sito ufficiale. Al termine eseguire anche l’aggiornamento degli uffici giudiziari

 

Aumentare le dimensioni della finestra di SLpct – Windows 10

Già da un po’ di tempo con l’avvento degli schermi con risoluzioni elevate (cosidetti 4K), si è presentato il problema delle dimensioni della schermata di SLpct che risultava a volte minuscola, delle dimensioni di un francobollo per intenderci, rendendone in pratica quasi impossibile l’utilizzo.

Con l’ultimo aggiornamento di Windows 10: 2017-06 Aggiornamento per Windows 10 Version 1703 per sistemi basati su x64 (KB4022405) è ora possibile ridimensionare in maniera molto semplice la schermata di SLpct, vediamo come procedere:

Posizionarsi nella directory di installazione del redattore, quella di default è C:\Program Files (x86)\Evoluzioni Software\SLpct , selezionare l’eseguibile SLpct.exe e col tasto destro del mouse cliccare su proprietà nel menù a tendina

ris03

Selezionare la casella in alto Compatibilità, e da lì mettere la spunta su Esegui l’override del comportamento di ridimensionamento per valori di DPI alti e dal menù a tendina sottostante selezionare Sistema.

ris04

Al termine dell’operazione avviando Slpct la finestra apparirà di dimensioni normali come visibile dall’immagine sottostante. Perché quest’operazione abbia esito positivo è necessario che sia installato, come detto, Aggiornamento per Windows 10 Version 1703 per sistemi basati su x64 (KB4022405)

Si ringrazia l’Avv. Roberto Arcella per il fondamentale contributo.

Clipboard